Skip to content

Ecografia muscolo-scheletrica

L’ecografia muscolo-scheletrica è una procedura diagnostica per immagini che utilizza gli ultrasuoni.

Può essere impiegata per verificare diverse condizioni, dai traumi sportivi, alla valutazione di eventuali tumefazioni.

Oltretutto è l’unica metodica diagnostica “dinamica”, cioè permette di valutare la contrazione muscolare ed i movimenti articolari in tempo reale.

Il sintomo più frequente è sicuramente il dolore, che allerta il paziente in relazione alla sofferenza della struttura coinvolta.

Altri elementi di allarme sono il gonfiore, l’arrossamento cutaneo, la limitazione funzionale, una tumefazione cutanea.

Patologie indagate:

  • Ematomi, strappi e rotture muscolari
  • Infiammazione, rottura totale o parziale di tendini e legamenti
  • Borsiti, cisti e artriti
  • Calcificazioni intramuscolari, tendinee, periarticolari
  • Dolori e limitazioni funzionali.

 

Parti del corpo interessate:

  • Spalla
  • Gomito
  • Polso
  • Mano
  • Anca
  • Ginocchio
  • Caviglia
  • Piede
  • Muscoli.

Ecografia muscolo-scheletrica

Ecografia addome completo

Come si svolge

Nell’ecografia il paziente viene valutato nella posizione che consente il migliore studio della parte anatomica interessata.

Dopo aver applicato una piccola quantità di gel sulla superficie cutanea, il medico radiologo appoggia e muove, sulla parte anatomica in esame, una sonda collegata all’apparecchiatura ecografica, in grado di produrre sezioni anatomiche fedeli delle strutture esaminate.

L’esame non è invasivo e non comporta rischi per il paziente.

Durata

La durata dell’ecografia muscolo-scheletrica è di circa 15 minuti.

Preparazione

Non è necessaria alcuna preparazione.

Chiedi informazioni

Contatta la nostra struttura per saperne di più.